Digita e premi Invio per effettuare una ricerca

Lavori nelle scuole

22/03/2019

In caso di affidamento di lavori, servizi e forniture che comportano attività lavorative presso l’Istituzione Scolastica, le modifiche apportate al D. Lgs. 81/08 dal recente D. Lgs. 106/09 hanno finalmente chiarito le situazioni in cui è necessaria la predisposizione del Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze (DUVRI) indicando, con altrettanta chiarezza, i soggetti destinatari dell’obbligo di redazione.
La prima certezza riguarda il campo di applicazione, laddove si dispone che la redazione del DUVRI:
”non si applica ai servizi di natura intellettuale, alle mere forniture di materiali o attrezzature nonché ai lavori o servizi la cui durata non sia superiore ai due giorni, sempre che essi non comportino rischi derivanti dalla presenza di agenti cancerogeni, biologici, atmosfere esplosive o dalla presenza dei rischi particolari previsti nell’allegato XI” (art. 26 c. 3 bis D. Lgs. 81/08).

In pratica resta l’obbligo di redazione del DUVRI solo per gli appalti e le commissioni che comportano una attività lavorativa all’interno dell’Istituzione Scolastica superiore a due giorni come:

    •  

    • - mense autogestite
    • - pulizie in appalto
    • - attività di pre e post scuola
    • - bar
    • - installazioni di laboratori

 

In tale situazione il Dirigente Scolastico, se committente dei lavori, avrà l’obbligo di redazione del Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze, richiedendo all’impresa appaltatrice dei lavori o del servizio non intellettuale, con una specifica comunicazione (Allegato 2) il proprio Documento di Valutazione dei Rischi o l’autocertificazione contenente i rischi specifici propri dell’attività.


Il Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze, redatto a cura del RSPP, dovrà essere allegato al contratto d’appalto.

La seconda certezza riguarda le competenze dei diversi soggetti datoriali, in tutti i casi in cui il datore di lavoro presso il quale vengono eseguite le lavorazioni non coincide con il committente dell’appalto o della prestazione d’opera. 
In questi casi “il soggetto che affida il contratto redige il documento di valutazione dei rischi da interferenze recante una valutazione ricognitiva dei rischi standard relativi alla tipologia della prestazione che potrebbero potenzialmente derivare dall’esecuzione del contratto. Il soggetto presso il quale deve essere eseguito il contratto, prima dell’inizio dell’esecuzione, integra il predetto documento riferendolo ai rischi specifici da interferenza presenti nei luoghi in cui verrà espletato l’appalto; l’integrazione, sottoscritta per accettazione dall’esecutore, integra gli atti contrattuali” (art. 26 c. 3 ter D. Lgs. 81/08).

Il committente dei lavori, ai sensi delle stesso art 26 c.3 ter, è anche “l'amministrazione che conclude accordi quadro di lavori, forniture o servizi destinati ad amministrazioni aggiudicatrici o altri enti aggiudicatori”, come nel caso dell’accordo quadro ministeriale sulle pulizie negli edifici scolastici, che ha poi demandato ai Dirigenti Scolastici la firma del contratto d’istituto.

In pratica, per lavori di pulizia, mensa, manutenzione e similari, che vengono appaltati direttamente dall’Ente Locale o da altri soggetti istituzionali, è fatto obbligo al soggetto che affida il contratto di predisporre il DUVRI, per poi trasmetterlo alla Istituzione Scolastica che, tramite il suo RSPP, provvederà ad integrarlo con la valutazione dei rischi specifici da interferenza presenti nei luoghi in cui verrà espletato l’appalto.


Tale documento integrato andrà reso noto ai lavoratori interessati, mettendolo a disposizione del Responsabile dell’impresa o informando direttamente i singoli lavoratori autonomi con le stesse modalità previste in passato.

Al fine di rispondere al dettato legislativo, si allega una bozza di comunicazione (allegato 2a), da inviare all’Ente Locale o altro soggetto istituzionale appaltante, nella quale si rammenta l’obbligo di redazione del DUVRI, per tutti i lavori o prestazioni di servizi di durata superiore a due giorni, che vengono svolti presso l’Istituzione Scolastica.

 

Quadro riepilogativo adempimenti per appalti e prestazioni d’opera o servizi

Tipologia Situazione Obbligo Soggetto obbligato Modello

Appalti e commissioni effettuate direttamente dalla scuola

Lavori, prestazioni d’opera o servizi di durata inferiore a due giorni

Informazione ai lavoratori sui rischi specifici presenti nella scuola

Dirigente Scolastico

All.1

Fornitura materiali o attrezzature, e servizi di natura intellettuale di qualsiasi durata

Lavori, prestazioni d’opera o servizi di durata superiore a due giorni (escluso fornitura materiali o attrezzature, e servizi di natura intellettuale)

Acquisizione autocertificazione e DVR impresa o prestatore d’opera

Dirigente Scolastico

All.2

Redazione DVRI

RSPP

 

Informazione ai lavoratori sui rischi specifici presenti nella scuola

Dirigente Scolastico

All.1

Appalti e commissioni effettuate da altro soggetto

Lavori, prestazioni d’opera o servizidi durata inferiore a due giorni

Informazione ai lavoratori sui rischi specifici presenti nella scuola

Dirigente Scolastico

All.1

Lavori, prestazioni d’opera o servizi di durata superiore a due giorni (escluso fornitura materiali o attrezzature, e servizi di natura intellettuale)

Redazione DUVRI

Committente lavori

All.2a

All.2b

Integrazione DUVRI

RSPP

 

Informazione ai lavoratori sui rischi specifici presenti nella scuola

Dirigente Scolastico

All.1
query('SELECT * FROM Contenuti WHERE Livello = 1 AND Visibile = "NO" ORDER BY Ordinamento ASC'); ?>