Articoli

rifiuti pericolosi

Il 22 dicembre 2010 il Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, nell’emanare un Decreto Ministeriale che contiene ulteriori disposizioni per l’avvio sul piano operativo del sistema SISTRI (Sistema di controllo della Tracciabilità dei Rifiuti), ha prorogato al 31 maggio 2011 l'iscrizione al SISTRI.

La legge 134/2012 ha prorogato ulteriormente i termini fino al 30.06.2013

In linea generale la scuola non produce rifiuti pericolosi derivanti da attività di cui alle lettere c, d e g dell'art. 184 del D Lgs 152/06 e quindi non è tenuta ad iscriversi al SISTRI.

Quindi, una scuola in cui si svolgono unicamente attività di ufficio e didattica senza uso di laboratori, in genere non produce rifiuti pericolosi e non è tenuta all’iscrizione al SISTRI; se invece produce anche rifiuti pericolosi (come nel caso dei laboratori di chimica, meccanica, fotografia ecc.), questa è tenuta all’iscrizione al SISTRI come produttore di rifiuti pericolosi.

Mi sembra però opportuno sottolineare che, fra i rifiuti pericolosi, vanno considerate anche attrezzature e materiali di consumo per ufficio come: tubi neon, toner, inchiostri, cartucce per stampanti ed apparecchiature elettroniche dismesse.

Nel caso in cui vengano prodotti questi rifiuti pericolosi, la scuola è comunque tenuta ad iscriversi al SISTRI entro la prossima scadenza, pena sanzioni amministrative e pecuniarie da 2.600 euro  a  93.000 euro per omessa iscrizione, mancato pagamento nei termini previsti e omessa compilazione del registro cronologico secondo tempi, procedure e modalità stabilite dal sistema informativo di controllo, indipendentemente dal numero di dipendenti ed in base alle scadenze previste.  

Tuttavia, se la gestione delle apparecchiature che possono produrre rifiuti pericolosi (quali toner, inchiostri, apparecchiature elettroniche) è esternalizzata in quanto effettuata interamente da una società terza nell’ambito di un contratto di manutenzione o di leasing - allora è la società che effettua tale attività che dovrà iscriversi al SISTRI. 

Analogamente, nel caso in cui i rifiuti prodotti vengano ritirati, a seguito di convenzioni, dal Consorzio di raccolta pubblico oppure vengano affidati a terzi per mezzo di apposite convenzioni con il Comune (è il caso dei rifiuti assimilabili agli urbani e/o i rifiuti derivanti da attività d'ufficio), la scuola NON  è tenuta ad iscriversi al SISTRI:

In caso di iscrizione, per “numero di dipendenti” si intende tutto il personale (docenti e ATA); non vanno quindi considerati gli alunni, anche se gli stessi sono equiparati ai lavoratori quando utilizzano i laboratori, mentre non è corretto conteggiare esclusivamente gli addetti dei laboratori che producono rifiuti pericolosi.

 

Sede legale ed operativa
via Dante Alighieri, 12
00027 Roviano (RM)
tel 0774 903270
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sede operativa
Via di Grotte Portella 28
Frascati (RM)
tel 06 7232251
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Contattaci








Collegati con noi

qurified message

Utenti On line

Abbiamo 22 visitatori e nessun utente online